Domanda:
Come conferisco alle parti stampate in 3D in PLA una finitura liscia e lucida?
kenorb
2016-01-13 01:07:53 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Le superfici delle mie parti stampate utilizzando plastica PLA sembrano ruvide e irregolari.

Cambiare il filamento con uno migliore farebbe la differenza?

In caso contrario, che tipo di metodi possono Uso per ottenere una finitura più liscia per i miei oggetti stampati in 3D?

Nove risposte:
#1
+44
TheNewHobbyist
2016-01-13 01:54:47 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Le parti in PLA possono essere rifinite con una mano di resina epossidica come XTC-3D di Smooth-On. Questo appianerà la parte e le darà una bella lucentezza.

Ho anche avuto un discreto numero di stampe di levigatura di successo, dando loro una mano di primer riempitivo per auto e usando vernice spray lucida.

Puoi anche ottenere ottimi risultati con una finitura al vapore di acetone se desideri passare all ' ABS. Anche se questo richiederà un letto riscaldato e lavorare con PLA può essere un po 'più complicato.

XTC-3D è più un rivestimento in resina. Funziona come previsto e sembra davvero buono se innescato, dipinto e levigato, ma sappi che il tuo modello sarà un po 'più spesso come risultato.
+1 per aver menzionato un primer riempitivo. Assicurati solo di ottenere un vero primer * riempitivo *. Ho scoperto che la tipica vernice / primer di Rustoleum non ha le stesse proprietà di un riempitivo. Il riempitivo si asciuga molto più velocemente e riempie le linee di stampa molto meglio.
#2
+28
hroncok
2016-01-13 01:58:18 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La vaporizzazione con acetone è un ottimo modo per levigare le stampe in ABS. Per il PLA, tuttavia, la levigatura dell'acetone non funziona. Un articolo sullo smussamento del PLA dice:

Questo è un peccato, dal momento che il PLA è molto più facile da lavorare rispetto all'ABS. Abbiamo trovato alcune soluzioni per levigare il PLA, ma la maggior parte riguarda sostanze chimiche dal suono piuttosto pericoloso come tetraidrofurano e diclorometano. L'unica eccezione che abbiamo trovato è l ' acetato di etile che sembra dare buoni risultati ed è (relativamente) sicuro.

Un altro articolo menzionato MEK Substitute, che è anche acetato di etile. Puoi anche provare un tipo di lucidatrice prodotta per i risultati di stampa 3D, come XTC-3D. Ecco una foto reale di XTC-3D su PLA:

XTC-3D on PLA, image courtesy of tiskni3ddoma.cz

Ultimaker inoltre suggerisce di usare il cloroformio per levigare Stampe PLA.

Se le tue parti sono davvero irregolari, potrebbe essere un sintomo di qualcosa di brutto che sta succedendo con la tua stampa (er), potresti voler leggere Tassonomia degli artefatti dell'asse Z nell'estrusione- stampa 3D basata su.

La causa più riconoscibile di questo problema è Z-wobble. È causato dal disallineamento degli strati in uno schema ripetuto con un periodo uguale al passo del filo Z (tecnicamente il passo, ma questo è lo stesso del passo a meno che non si utilizzi un filo multi-inizio), ed era un problema famoso del Makebot originale, il CupcakeCNC.

Ultimaker suggerisce l'utilizzo del cloroformio per la post-elaborazione del PLA: https://ultimaker.com/en/tips-tricks/post-processing
Il tetraidrofurano non è poi così male, ma evapora molto rapidamente quindi non è molto pratico lavorarci.
#3
+9
amra
2016-01-19 22:40:12 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ci vuole uno sforzo per rendere brillante il PLA e non è semplice come l ' ABS e l'acetone.

Devi carteggiare il stampa con carta vetrata con diverse grane (inizia con grana P100, poi P240, P400, P600, P1500 e P2000).

Per ottenere un risultato brillante devi lucidare la stampa con composto di finitura plastica. In alternativa puoi applicare XTC-3D Print Coating.

Vedi questi post:

#4
+6
ZachNag
2016-01-13 01:47:16 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Le tue due opzioni più semplici sono immergere la stampa nell'acetone o darle un bagno di vapore all'acetone. Tieni presente che questo processo generalmente funziona solo con ABS e non PLA , ad eccezione di alcuni marchi. Sono disponibili molti articoli online in cui puoi ottenere ulteriori informazioni sul processo.

A parte la conclusione, generalmente otterrai un risultato finale dall'aspetto più liscio abbassando lo spessore dello strato e rimuovendo qualsiasi isteresi / oscillazione nella testina di stampa assicurandoti che sia ben calibrata.

Per una domanda che chiede di lisciare il PLA, una risposta che affronta solo il livellamento dell'ABS non sembra molto utile. La calibrazione è un buon punto di partenza, ma non otterrà un "liscio lucido".
@Tom van der Zanden, Sta affrontando abbastanza chiaramente il PLA specificando che il metodo dell'acetone funzionerà in effetti per alcune marche. I collegamenti forniti sono per PLA. Tutte le altre risposte in questo thread fanno eco a punti simili.
L'acetone non funziona per nessuna marca di PLA. L'articolo a cui ti sei collegato non usa acetone, usano un altro solvente.
Non cercando di essere polemico, solo fattuale. Il terzo collegamento nel post (https://ultimaker.com/en/community/10412-acetone-finishing-on-pla) che potresti aver perso a causa del modo in cui l'ho formattato, contiene informazioni su come una persona è stata in grado di utilizzare finiture in acetone con Colorfabb PLA. Il motivo è perché includono una piccola percentuale di plastiche solubili nella loro formulazione, che è ciò che consente a questo processo di funzionare, anche se marginalmente.
#5
+4
nscan
2016-03-01 10:24:57 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Assicurati che la tua stampante sia calibrata correttamente e che non ci siano inceppamenti poiché ciò può causare macchie o altri difetti sull'oggetto. Stampare a una risoluzione più alta renderebbe anche l'oggetto più liscio, poiché ci sarebbe anche una minore differenza tra ogni strato.

Anche il filamento che stai usando potrebbe essere una causa dell'aspetto ruvido. Assicurati di giocare con la temperatura per trovare la gamma giusta per una marca specifica di filamento. Ho notato che marche diverse tendono a stampare meglio a temperature diverse e, se è troppo bassa, potrebbe causare problemi di flusso.

Anche lasciare il PLA nell'aria tende ad assorbire l'umidità che non va bene. Se non lo utilizzerai per un po 'di tempo, rimetti il ​​filamento in una busta richiudibile con un essiccante per aiutare a tenere fuori l'umidità.

Se non vuoi vedere gli strati stampati puoi anche provare sciogliendo nuovamente la superficie con una pistola termica per appianare l'oggetto. Fai attenzione a non surriscaldare l'oggetto , potresti scolorire o far cadere.

Grazie per aver menzionato la corretta configurazione della stampante. Sorprendentemente, sembra che tu sia la prima persona a parlarne. Quindi +1 per aver fornito una risposta perspicace!
#6
-1
dvdmn
2016-01-13 01:32:34 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Si chiama Finitura con acetone

Fondamentalmente la parte stampata in 3D rimane nel vapore di acetone e il guscio esterno diventa una superficie liscia. Ho sentito che funziona meglio con l'ABS.

Questo articolo mostra come con i video :

Vale la pena notare qui che la finitura in acetone funziona molto bene con l'ABS e (almeno) non altrettanto bene con il PLA.
Nota che questo particolare metodo funziona solo per alcune marche di PLA. Nella maggior parte dei casi c'è una buona probabilità che l'acetone faccia poco o niente al PLA.
Ho sentito dire che l'acetone non è efficace con il PLA, ma lo è certamente per l'ABS. Un posto per ottenere l'acetone è nei solventi per unghie. Alcuni negozi e saloni vendono varianti di acetone al 100%, mentre altri possono essere del 70% o addirittura del 20%, più sono forti più velocemente agiranno.
Questa risposta non è corretta. La domanda chiede specificamente del PLA e l'acetone non fa assolutamente nulla al PLA. Hai bisogno di qualcosa di veramente brutto come MEK per influenzare il PLA.
Poiché questa risposta si basa sul filamento sbagliato, ha una qualità estremamente bassa e dovrebbe essere rimossa.
Sebbene questa * sia * [quasi] solo una risposta di collegamento, il collegamento * sicuramente * si occupa di Acetone e PLA, ed è un collegamento a un * enorme * thread (20+ pagine), che potrebbe certamente essere utile, ma lo è * way * to big per riassumere. Quindi, penso che dovrebbe rimanere, IMHO, ma dovrebbe essere l'unica eccezione alla regola.
#7
-1
Jason lapointe
2019-05-13 20:21:00 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Quindi sappiamo cosa non funziona ma cosa funziona (ma non bene) è l'alcol! Funzionerà solo alcol isopropilico al 90% (e oltre)! Inoltre a Walmart puoi ottenere cose chiamate Goo Gone o ancora meglio è Oops!

Quello che stai facendo è sciogliere la plastica chimicamente. Poiché il PLA è fatto di mais (più o meno), le stesse sostanze chimiche non funzioneranno su questo tipo di bio plastica che è il PLA. L'ABS è un prodotto a base di olio, ecco perché l'acetone funziona.

Uso questi due prodotti citati perché sono fatti per rimuovere colle e cere e non evaporano immediatamente quindi ha il tempo di fare il suo lavoro e sciogliere la plastica. L'alcol evapora, soprattutto con meno contenuto d'acqua, e non voglio assolutamente che qualcuno lo faccia in una camera da letto o in cucina, soprattutto non lo faccia senza ventilazione! I vapori sono infiammabili e si accumulano velocemente a temperatura ambiente e richiede poco per partire ed è semplicemente brutto!

Con l'alcol immergo e immergo le parti finché non le vedo morbide come se avessero una pelle o, a seconda del PLA usato, setose. Stampo più a caldo di quanto consigliato con letto caldo poco o nessun ventilatore e più alimentazione perché quello che succede è che diventa più denso oltre una certa temperatura e sembrerà che sia incasinato e non stampi proprio come se fosse intasato o non fosse alimentato abbastanza velocemente ed è > true ma se aumenti la velocità di avanzamento per dire 108 o 115 si compensa il restringimento e ottieni lo stesso riempimento.

Detto questo, otterrai stampe più lisce perché diventa come acquoso ma con una velocità maggiore o un piccolo ventilatore lo fa scattare in posizione, ma il letto caldo gli impedirà di diventare troppo duro per il passaggio successivo di l'estremità calda e il nuovo strato in modo che lo strato successivo non vada su una superficie fredda e possa facilmente essere schiacciato e fuso con l'ultimo strato e ora due strati da 0,15 mm si comportano come tre ma più densi e levigati.

Quindi con Oops! chimico o alcol mi limito a togliere quello che resta delle imperfezioni. Prendo un panno senza polvere e applico la soluzione su di esso e strofino nella stessa direzione con pochissima pressione finché non sembra che il panno si blocchi o si morda, quindi lo lascio da solo per 15 secondi e lo lavo via immergendolo in un secchio di acqua saponata fredda quindi risciacquare con acqua fresca e ripetere se necessario. È meglio se usi la corda per tenere o sospendere le parti perché è facile lasciare le impronte dietro.

Ancora meglio (e non lo offro perché qualsiasi liquido quando atomizzato può essere infiammabile, oltre all'acqua) è usare invece flaconi spray e spruzzare leggermente lo stesso processo e immergere e inzuppare per toglilo, invece di pulire e rischiare di lasciare impronte con segni sulle parti finite.

C'è la levigatura. Un sacco di carteggiatura è un altro modo per levigare le parti.

Ho anche provato il rivestimento conforme delle mie parti che funziona ma diventa disordinato quando provo ad applicare su uno strato pre applicato.

Poi c'è lo stucco per la carrozzeria o se usi la vernice ti consiglio una vernice per auto con primer riempitivo o una vernice nella sezione automobilistica specifica per plastica e vinile o vernici spesse pesanti ma non lattice ma vernice laccata che è pesante e riempie le imperfezioni ma si distende una volta essiccato! Ci sono vernici Lexan per RC e plastiche per modellismo, ma necessitano di primer.

Ma la soluzione migliore è assicurarti che la tua stampante esegua la stampa al 100% con i minimi dettagli con un ugello non più grande di 0,4 mm e assicurati che il tuo profilo di affettatrice sia impostato per funzionare perfettamente con il funzionamento della tua macchina i tuoi numeri stepper e tutto il resto perché tutto ciò che conta prima di tutto il tuo primo strato determina il resto della stampa! Letto livellato e superficie piana pulita! Un nuovo ugello ogni poche dozzine di stampe fa la differenza a meno che non si ottenga una punta di fascia alta!

Anche mantenere il tuo tubo Bowden fresco fa una grande differenza! Procurati degli spessimetri e usali per livellare il tuo letto invece della carta e sarà sempre esatto! E stampa alla stessa velocità e apporta il minor numero di regolazioni possibile su tutta la stampa e risulterà uniforme. Stampe più alte se hai bisogno di un letto caldo, aggiungi calore quando la stampa diventa più alta o la temperatura dell'ugello perché la stampa perderà calore man mano che si alza più in alto e non stamperà come gli strati inferiori.

Lo spero aiuta o erano le risposte che stavi cercando! Ero solo di passaggio e odio le risposte inutili che hanno qualcosa a che fare con la domanda posta! Alla gente piace parlare, immagino.

L'alcol isopropilico non risolve il PLA: ho avuto parti esposte ad esso per settimane e non si ammorbidisce affatto. Inoltre non ha * nulla * a che fare con l'origine di ciò che una plastica è solubile, ma solo la composizione chimica.
Questo post è molto difficile da leggere in quanto è un grande muro di testo. Considera l'idea di migliorare la formattazione.
#8
-1
Logan Abel
2019-05-15 00:08:10 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Per un metodo economico per levigare le stampe, puoi utilizzare uno smalto trasparente. Agirà come un rivestimento simile alla resina.

Ciao Logan e benvenuto in SE 3D Printing! Sebbene la tua risposta possa essere tecnicamente corretta, * è * piuttosto concisa e, come tale, è stata consigliata per la cancellazione, sfortunatamente. Se potessi espanderlo, potresti ottenere una risposta più positiva. Consiglierei che, oltre a leggere alcune risposte molto votate per valutare lo standard previsto, di dare un'occhiata alla sezione della guida relativa alle domande [risposte] (https://3dprinting.stackexchange.com/help/answering), in particolare [risposta] e segui il [tour] per maggiori informazioni su come funziona lo scambio di stack. Grazie :-)
#9
-3
Odysx2
2017-01-06 22:56:20 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Suggerisco di utilizzare XTC-3D poiché le tue stampe sono piccole, inoltre puoi aggiungere alcuni pigmenti UVO. È difficile da usare in stampe di grandi dimensioni perché ha un tempo di lavoro ridotto. Comunque, ecco una stampa che ho fatto per un amico:

Example print

Questo link ora morto mostra più immagini e dì come è fatto.

Questa risposta non aggiunge nulla rispetto ad altre risposte (XTC 3D è già menzionato da alcuni di loro). Sebbene potrebbero esserci informazioni utili nascoste dietro il tuo collegamento, sconsigliamo le risposte in cui il contenuto principale è un collegamento, poiché potrebbero essere invalidate se il contenuto collegato cambia o diventa non disponibile. Inoltre, poiché il sito collegato è il tuo, questa è un'area un po 'grigia relativa all'autopromozione. Stiamo cercando di costruire un archivio di domande e risposte qui, non stiamo cercando di costruire un archivio di domande e persone che dicono "guarda, puoi trovare la risposta sul mio sito web".
Penso che Tom dia una buona analisi della qualità delle tue risposte - in genere non ci piacciono le risposte di soli link. Ti consiglio di fare il [Stack Exchange Tour] (http://3dprinting.stackexchange.com/help), per acquisire maggiore familiarità con il nostro sito. :-) Inoltre, benvenuto!
Il tuo link è morto e poiché non hai incluso alcuna informazione dal link nel tuo post, il tuo post è effettivamente inutile.
a causa della spiegazione di @TomvanderZanden voto per eliminarla in quanto superflua e priva di contenuto.
L'unica informazione aggiuntiva che posso vedere in questa risposta è l'uso dei pigmenti UVO.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...