Domanda:
Quando usare un filamento da 1,75 mm contro 3 mm?
Matt Clark
2016-01-15 13:04:10 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Perché abbiamo due dimensioni standard dei filamenti, 1,75 mm e 3 mm? Fa davvero la differenza quando si stampa? O 1,75 mm è solo per stampanti più piccole?

In quali situazioni dovrei usare 1,75 mm?

Quando dovrei usare 3 mm?

Sette risposte:
#1
+30
Tom van der Zanden
2016-01-15 14:21:33 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non c'è differenza apprezzabile. Usa semplicemente il filamento che si adatta alla tua stampante.

Se non hai ancora una stampante, ne prenderei una che utilizza un filamento da 1,75 mm:

  • 1,75 mm sta diventando sempre più lo "standard", quindi più facile da ottenere. Alcuni filamenti non sono disponibili da 3 mm.

  • Il filamento da 1,75 mm consente un controllo più preciso, perché l'alimentazione di 1 mm di filamento corrisponde a meno plastica estrusa.

  • Il filamento da 1,75 mm richiede meno forza per estrudere. La compressione da 1,75 mm a 0,3 mm richiede meno forza rispetto a fare lo stesso con un filamento da 3 mm.

Tuttavia, i vantaggi sono piuttosto minori. Non vedo alcun motivo per sostituire (ancora) un estrusore da 3 mm funzionante con uno da 1,75 mm.

Hai menzionato alcuni punti molto positivi! Pensi che questo significhi che le stampanti con estrusori da 1,75 mm hanno meno problemi, ad esempio, con le corde?
Si noti che il filamento da 3 mm sta diventando raro, 2,85 mm è più comune (ma non così comune come il filamento da 1,75 mm) e ad esempio utilizzato dalle stampanti Ultimaker e fino ad oggi facilmente disponibile.
#2
+18
masteusz
2016-01-15 14:38:08 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ci sono alcuni fattori da considerare questi due:

3 mm

  • Più rigido: più facile da stampare con plastica flessibile. Non sono riuscito a stampare la mia stampante da 1,75 mm con NinjaFlex utilizzando un estrusore Bowden standard.
  • Può estrudere più velocemente
  • La qualità è meno influenzata dai cambiamenti di diametro: è una preoccupazione soprattutto quando si utilizza plastica economica

1,75 mm

  • Più popolare, più facile da acquistare
  • Richiede un estrusore più piccolo di 3 mm
  • Più facile da usare con il tubo Bowden
  • Più preciso durante la stampa
#3
+15
PostEpoch
2016-01-17 00:46:49 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sono generalmente d'accordo con i punti nelle risposte di Masteusz e Tom van der Zanden, ma aggiungerei qualche dettaglio in più. In generale, le differenze sono minime, tuttavia:

  • In generale, un filamento da 1,75 mm renderà più facile usare un ugello di diametro inferiore (<0,4 mm), consentendo stampe più precise in alcuni custodie.
  • Il filamento da 1,75 mm offre una maggiore flessibilità con le velocità di flusso poiché ha un rapporto superficie / volume più elevato, consentendo una fusione più rapida nell'ugello e consentendo di spingere la stampante a velocità di estrusione di volume più elevate .
  • Di solito è vero anche il contrario dei punti precedenti. Il filamento "3 mm" (che di solito è in realtà 2,85 mm) consentirà un controllo migliore e velocità di estrusione più elevate su diametri di ugello più ampi.
  • Il filamento da 1,75 mm è effettivamente più popolare di 2,85 mm, tuttavia il diametro minore significa che le tolleranze di produzione devono davvero essere più strette lungo la lunghezza del filamento: una differenza di larghezza di ± 0,1 mm lungo la lunghezza del filamento è solo ± 3,5% per 2,85 mm e più simile a ± 6,7% per 1,75 mm, quindi sei avrà una maggiore differenza nelle portate effettive rispetto alla portata prevista impostata nell'affettatrice, con conseguente qualità di stampa inferiore al previsto. Ciò significa che probabilmente vorrai scegliere un filamento da 1,75 mm più costoso e di qualità superiore per ottenere buone stampe.
  • Anche la configurazione dell'hardware della tua stampante è importante: stampanti basate su Bowden, come Ultimaker 2, generalmente hanno più fortuna con il filamento più spesso perché il materiale più sottile di solito si comprime di più nel tubo Bowden e crea un effetto molla più forte, causando una pressione extra nell'ugello. Ciò spesso causa blobbing, stringing e sovraestrusione e ostacola l'effetto positivo delle tue ritrazioni.

In definitiva, puoi regolare le impostazioni della stampante e del filtro dei dati per creare o annullare la maggior parte delle differenze nella qualità di stampa causate dal diametro del filamento, ma potresti avere un tempo più facile con alcune stampe e stampanti con un diametro sull'altro.

#4
+11
hroncok
2016-01-15 18:22:47 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Penso (come molti altri) che le differenze siano piuttosto minori. Quindi solo le mie 2 cose che so per esperienza. Usiamo 3 mm da alcuni anni e ora ci stiamo muovendo verso 1,75.

Il filamento da 1,75 mm è molto facile da aggrovigliare, soprattutto se non è sulla bobina. Puoi anche creare facilmente nodi sul filamento ed è molto difficile da districare. Finché lo tieni in bobina e lo acquisti sempre in bobina, dovresti stare bene.

Il filamento da 3 mm invece, crea una tensione molto alta quando la bobina sta per finire. A volte gli ultimi due metri sono inutilizzabili per questo motivo e devi gettare via il resto della bobina.

#5
+4
cmm
2018-08-03 18:59:08 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Mentre leggevo la storia, il filamento da 3 mm è stato un incidente della catena di fornitura quando le stampanti 3D a filamento sono state sviluppate per la prima volta dagli hobbisti. C'era un prodotto chiamato "saldatore di plastica" che consisteva in un dispositivo di fusione e una fonte di materiale di riempimento. Questo riempitivo era di plastica da 3 mm.

Con lo sviluppo delle tecniche e delle attrezzature, il mercato dei filamenti è cresciuto fino a raggiungere dimensioni tali da poter supportare le aziende che producono filamenti specifici per la stampa 3D. I vantaggi del filamento da 1,75 mm su 3 mm erano, IMO, enormi, in particolare la fusione più facile e la forza inferiore necessaria all'estrusore.

Tranne per scopi speciali come spingere la plastica morbida attraverso i tubi Bowden, sembra da il mercato che il filamento da 1,75 mm ha superato completamente il filamento da 3 mm.

Un possibile svantaggio di secondo ordine del filamento da 1,75 mm può essere l'assorbimento d'acqua. Il rapporto superficie / volume è più alto: c'è più superficie per unità del filamento attraverso la quale il vapore acqueo può essere assorbito. È importante mantenere il filamento asciutto e talvolta necessario sia con 3 mm che con 1,75 mm per asciugare il filamento in un forno prima dell'uso.

+1 per il contesto storico. Dalle stampanti prodotte in serie che appaiono (2010-2012?) Al filamento da 1,75 mm che diventa la norma per le nuove stampanti (2017?) Mostra quanto tempo ha impiegato questa iterazione. Baso queste date su Prusa, ma non conosco davvero la storia.
#6
-1
Dimitri Modderman
2016-01-17 03:58:40 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sono d'accordo con tutte le risposte sopra ma vorrei solo aggiungere se vuoi costruire una stampante molto grande usando un ugello da 0,8 mm o 1,2 mm, consiglierei di andare a 3 mm. Il filamento da 1,75 mm non può essere inserito abbastanza velocemente.

In realtà è vero il contrario, dato che l'1,75 mm è più facile da riscaldare poiché è più sottile. Ma questo è solo un problema alle alte velocità necessarie per gli ugelli da 1,2 mm.
#7
-1
Tony Hansen
2016-01-18 02:52:43 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Una cosa che non ho ancora visto menzionare da nessuno è la questione delle dimensioni rispetto al momento della stampa finale. Il filamento da 3 mm consente alla stampante di sputare un slot di plastica contemporaneamente, permettendoti di realizzare stampe più alte molto più velocemente. Un filamento più grande può anche fornire una base molto più ampia su cui appoggiare lo strato successivo; il filamento più piccolo deve essere stampato più volte fianco a fianco per ottenere la stessa larghezza.

Ovviamente la finezza degli strati ne risentirà, ma puoi arrivare a circa il doppio in un passaggio rispetto a quando utilizzare il filamento più piccolo. Il rovescio della medaglia, il filamento più piccolo stamperà più facilmente strati estremamente sottili rispetto al filamento più grande. Quindi è un compromesso.

Considera gli stampatori che costruiscono oggetti alti piedi o decine di piedi. Usano "filamenti" misurati in centimetri o in decimetro a invece che in millimetri.

In realtà, questo è un malinteso piuttosto comune. Ho eseguito alcuni test e il diametro del filamento è sostanzialmente irrilevante. I fattori principali nel determinare la quantità di materiale che la stampante può espellere in un periodo di tempo (velocità di estrusione del volume, comunemente misurata in mm ^ 3 / sec) sono il diametro dell'ugello dell'estrusore e la velocità con cui l'elemento riscaldante può trasmettere il calore alla fusione il filamento. Infatti, se riesci a mantenere tutto il resto costante, il filamento da 3 mm in genere non può stampare rapidamente come il filamento da 1,75 mm perché impiega più tempo per riscaldare il filamento fino al nucleo.
Ora, per aggiungere al mio commento sopra, in pratica, la velocità di avanzamento del filamento è solitamente limitata (a causa del firmware, della meccanica della pressione dell'ugello o di qualcos'altro) in modo tale che raramente raggiungerai il punto in cui non puoi riscaldare il materiale abbastanza velocemente, quindi il diametro dell'ugello è solitamente il fattore limitante, poiché tende ad essere piuttosto piccolo.
@PostEpoch - IMHO, dovresti trasformare questi due commenti in una risposta, facendo riferimento a questa risposta se necessario, o aggiungendo un commento qui per rimandare alla tua risposta appena pubblicata.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...